Juno infila l'orbita di Giove

Giove non è per tutti. È il più grande, complicato e pericoloso pianeta del Sistema solare dove possiamo mandare solo sonde resistenti, in grado di raccogliere dati precisi, nel corso di brevi incontri ravvicinati. Satelliti che devono passare indenni attraverso il potente campo magnetico del pianeta e le tempeste gassose che ne sconvolgono l'atmosfera, sottoposta a una pioggia di particelle impazzite ad alta energia. Queste sono solo alcune delle difficoltà principali di Juno, una missione storica che vede ancora una volta NASA e ASI insieme alla ricerca di informazioni fondamentali per spiegare le origini del Sistema solare, Terra compresa.

Juno è una grande sfida scientifica e tecnologica a cui l’Italia, attraverso l'ASI, partecipa con due strumenti d’avanguardia: KaT, un esperimento di radioscienza che scruterà l'interno profondo di Giove, e JIRAM, una camera ad alta risoluzione all'infrarosso che fa anche spettrometria, realizzata da Leonardo Finmeccanica, con il Principal Investigator di INAF, Alberto Adriani.

2016-07-05 03:16:00

Inizio procedure di inserimento

Juno abbandona la posizione di crociera, con i pannelli fotovoltaici orientati verso il Sole, e si dispone per l’ingresso nell'orbita di Giove.

2016-07-05 04:41:23

Cambio di antenna

Juno affida tutte le comunicazioni alla sua antenna a basso guadagno, che verrà utilizzata per l’invio dei segnali di controllo e aggiornamento di status durante tutto il periodo di inserimento in orbita.

2016-07-05 04:56:00

Spin

C'è bisogno di stabilizzare la sonda per una manovra precisa: la velocità di rotazione attorno all'asse principale viene aumentata da due a cinque rotazioni al minuto.

2016-07-05 05:18:59

In frenata

Viene acceso il motore principale della sonda per portare la velocità a circa 1950 km/h. Quanto basta perché Juno venga catturata dalla gravità gioviana. Orbita prevista: 53 giorni e mezzo.

2016-07-05 05:55:59

2 giri al minuto

Riduzione della velocità di rotazione da cinque giri al minuto ai due giri al minuto iniziali.

2016-07-05 06:07:59

Verso il Sole

La sonda si orienta nuovamente in direzione della nostra stella, in modo che i tre pannelli fotovoltaici che ne garantiscono l'alimentazione possano funzionare a pieno regime.

2016-07-05 06:11:59

Cambio di antenna

Switch delle comunicazioni dall'antenna a basso guadagno all'antenna a medio guadagno.

2016-07-05 06:16:59

Inizio trasmissione dati

Juno ricomincia a trasmettere una telemetria dettagliata a Terra. C'è bisogno di una ventina di minuti per agganciare il segnale. Il ritardo è di 48 minuti, quelli necessari perché il segnale copra la distanza fra Giove e la Terra.

2016-07-05 07:00:00

NASA: il punto della situazione

Il team Juno, riunito nella sala stampa NASA, fa il punto sulla missione e ripercorre passo passo le fasi di inserimento della sonda nell'orbita gioviana.

Juno infila l'orbita di Giove

Launch
Copy this timeline Login to copy this timeline 3d

Contact us

We'd love to hear from you. Please send questions or feedback to the below email addresses.

Before contacting us, you may wish to visit our FAQs page which has lots of useful info on Tiki-Toki.

We can be contacted by email at: hello@tiki-toki.com.

You can also follow us on twitter at twitter.com/tiki_toki.

If you are having any problems with Tiki-Toki, please contact us as at: help@tiki-toki.com

Close

Edit this timeline

Enter your name and the secret word given to you by the timeline's owner.

3-40 true Name must be at least three characters
3-40 true You need a secret word to edit this timeline

Checking details

Please check details and try again

Go
Close