Raccolta differenziata Comune di Roccapiemonte

Dopo l'ordinanza n° 319/2002 del Commissario di Governo per l'Emergenza Rifiuti, bonifica e tutele delle acque nella Regione Campania, nella quale si indica la raccolta differenziata domiciliare come il sistema più adatta all'ottenimento di alte percentuali di rifiuti differenziati riciclabili, l'Amministrazione Comunale di Roccapiemonte, tramite ordinanza sindacale, dà inizio alla raccolta differenziata con il metodo del porta a porta

Confronto con i comuni limitrofi

Un'indagine effettuata dall'Ufficio Tecnico del Comune di Roccapiemonte mostra la produzione media annua pro-capite di rifiuti di cinque comuni presi a riferimento: quello di Roccapiemonte, di Castel San Giorgio, di Mercato San Severino, di Nocera Superiore e di Cava de' Tirreni. La media pro capite di Roccapiemonte è inferiore. Per quanto riguarda le tipologie di rifiuti il Comune di Rocca ha una più alta percentuale di secco indifferenziato e la più bassa produzione di frazione umida. La percentuale di raccolta indifferenziata al 31/12/2014 di Roccapiemonte è del 56,16%, quella di Castel San Giorgio è del 76,79%, quella di Mercato San Severino è del 64,57%, quella di Baronissi è del 72,44% e quella di Cava de' Tirreni è del 62,95%.

Analisi del linguaggio della bolletta dei rifiuti

La bolletta che arriva ai cittadini è comprensibile? Lo scopriamo con quest'analisi del linguaggio dell'avviso del pagamento della TARSU.

Modifiche del modello della differenziata

Si avviano modifiche al sistema organizzativo del ciclo integrato dei rifiuti: 1.Eliminazione delle campane per la raccolta stradale del vetro ed istituzione della raccolta domiciliare, 1 volta a settimana, di tale frazione di rifiuti; 2. Riduzione da 3 a 2 giorni a settimana della frequenza di raccolta della frazione secca indifferenziata; 3. Istituzione, in forma sperimentale, della raccolta degli oli esausti; 4. Distribuzione dei kit di sacchetti con codice identificativo.

Inizio raccolta differenziata

L'Amministrazione Comunale di Roccapiemonte, con l' ordinanza sindacale n°78 del 2002, dà inizio alla raccolta differenziata con il metodo del porta a porta.

Le sanzioni

Le sanzioni pecuniarie previste per l'errato conferimento dei rifiuti vanno da un minimo di 25 euro per lo scambio di sacchetti (ad esempio se si conferisce la frazione organica nel sacchetto per la carta), a un massimo di 500 euro .

Modello unico di dichiarazione ambientale

Grazie al Modello Unico di Dichiarazione Ambientale (MUD) si possono ricavare i costi e i ricavi di tutte le tipologie di rifiuti raccolte sul territorio comunale, inoltre è possibile conoscere le aziende che recuperano i rifiuti e quelle che li ricevono per smaltirli.

Costi di gestione dei rifiuti solidi urbani

Stando al monitoraggio effettuato per l'anno 20015 i Costi di Raccolta e Trasporto dei RSU ammontano a 158.743,52 euro (nei quali sono inclusi i costi del personale cioè 101,343,52 euro). I costi del trattamento e smaltimento dei rifiuti ammonta, invece a 215.629,48 euro. Scendendo nel particolare i costi della raccolta, distinti per tipologia di rifiuti sono: -frazione organica 151.712,29 euro; -carta congiunta (carta e cartone) 74.198,78 euro; - cartone selettivo 55.037.41 euro; - multimateriale 81.387,06 euro; - vetro 29.768,71 euro; - verde 19.500 euro; - ingombranti 36.768,70 euro; - RAEE (rifiuti apparecchiature elettriche e elettroniche) 7.460 euro; - farmaci 2.640 euro. I Costi di trattamento e riciclo invece sono: - frazione organica 155.230,46 euro; - multimateriale 25.876,29 euro; - carta congiunta 8.762,02 euro; - ingombranti 16.272,63 euro; - verde 5.27373 euro; - cimiteriali 8.599,25 euro; - RAEE 11.237,60 euro; - farmaci 3.168 euro; - pneumatici 418,77 euro; - altre tipologie 1.622 euro

Report dei rifiuti raccolti nel 2015

Il report fornito dalla dirigente dell'ufficio tecnico di Roccapiemonte, la dottoressa Rosanna Giordano, informa che nel 2015 sono stati raccolti i seguenti rifiuti: -batterie al piombo 17 kg -medicinali 900 kg; -batterie e accumulatori 100 kg; -carta e cartone 139.140 kg; -rifiuti ingombranti 64.460 kg; -rifiuti urbani non differenziati 864.380 kg; -imballaggi in carta e cartone 51.650 kg; -apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso 160 kg; -rifiuti biodegradabili 36.660 kg; -apparecchiature fuori uso contenenti clorofluorocarburi 6.190 kg; -altri rifiuti non biodegradabili 3.958 kg; -vernici inchiostri adesivi e resine contenenti sostanze pericolose 70 kg; -apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso contenenti materiale pericoloso 3.120 kg; -residui della pulizia stradale 39.260 kg; -fanghi delle fosse settiche 11.040 kg; -toner per stampa esauriti 20 kg; -vetro 155.570 kg;

Il piano finanziario dei rifiuti

Viene approvato il piano finanziario dei rifiuti 2015 con conseguente approvazione tariffe. L'Assessore all'Ambiente Mimmo Avagliano commenta: "Quest anno, grazie al grande lavoro svolto, si passa da 2 milioni e 400 mila euro euro a 1 milione 838 mila euro con un risparmio di oltre 511.000 euro sul servizio che si tramuterà in un ottimo risparmio sulle bollette per tutti i cittadini. Siamo solo all'inizio, a settembre ci saranno tante altre novità, è in atto una vera e propria rivoluzione che ha già dato i primi frutti. I cittadini avranno un risparmio di 500 mila euro rispetto l’anno scorso. L’investimento principale è stato quello delle buste per la raccolta differenziata che abbiamo distribuito alla cittadinanza. Vi sono una serie di miglioramenti tra cui la pesa che permetterà al nostro Comune di pesare i rifiuti che partono dal nostro attuale sito di trasbordo. Potrà essere usata anche come pesa comunale per i cittadini con apposita gettoniera. La spesa complessiva è un milione e ottocentomila euro".

A Rocca arrivano gli Ispettori Ambientali

Con delibera di Giunta Comunale n° 24 del 24/02/2015 è stata approvata l'istituzione di un corso di formazione per "Ispettore Ambientale Volontario Comunale". Hanno presentato domanda dieci cittadini e di questi sei sono diventati ispettori. Svolgono un ruolo fondamentale nella prevenzione degli illeciti in materia di raccolta differenziata ed elevano sanzioni amministrative.

Launch
Copy this timeline Login to copy this timeline 3d

Contact us

We'd love to hear from you. Please send questions or feedback to the below email addresses.

Before contacting us, you may wish to visit our FAQs page which has lots of useful info on Tiki-Toki.

We can be contacted by email at: hello@tiki-toki.com.

You can also follow us on twitter at twitter.com/tiki_toki.

If you are having any problems with Tiki-Toki, please contact us as at: help@tiki-toki.com

Close

Edit this timeline

Enter your name and the secret word given to you by the timeline's owner.

3-40 true Name must be at least three characters
3-40 true You need a secret word to edit this timeline

Checking details

Please check details and try again

Go
Close