GIORNATE PER RICORDARE

Per sensibilizzare su temi d'interesse globale o celebrare la ricorrenza di importanti avvenimenti per la storia dell'umanità e riflettere sui valori di un progetto di vita cristiano

GIORNO DELLA MEMORIA

La giornata, che coincide con la data dell’apertura dei cancelli del campo di sterminio di Auschwitz, fu voluta dal Parlamento italiano nel 2000 per commemorare le vittime del nazismo e dell’olocausto, una delle più grandi ingiustizie, e in onore di tutti coloro che hanno protetto i perseguitati durante il periodo nazista, mettendo a rischio la propria vita. “Il Giorno della Memoria è diventato un tassello essenziale del rafforzamento delle basi di conoscenza, di sensibilità umana e morale, di combattività in difesa della pace e dei diritti umani: che sono le basi fondamentali della nostra democrazia. Una democrazia che non può in nessun momento ignorare i rischi cui possono essere esposti, e anche tornare a essere esposti, gli innocenti e gli indifesi di sempre: gli ebrei, i rom, i sinti, i disabili, i malati di mente, gli omosessuali, e, aggiungo, gli stranieri”. (dall’Intervento del Presidente Giorgio Napolitano in occasione del Giorno della Memoria 2014). Il 27 gennaio 2015 ricorre il 70° anniversario dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz.

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA PACE

L’obiettivo di questa ricorrenza, voluta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite dal 30 novembre 1981, è la pace globale. L’Onu, in occasione della sua istituzione, dichiarò che la ricorrenza sarebbe stata osservata in nome della pace e della nonviolenza. Rivolse a tutti gli Stati membri, le associazioni nazionali e non governative l’invito a commemorare questa data in modo adeguato, impegnandosi attivamente a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della pace, rivolgendosi in particolare ai settori educativi e formativi, come le scuole.

GIORNATA MONDIALE DELL'ACQUA

Ogni giorno circa 6000 persone, soprattutto bambini, muoiono per cause legate all’acqua, per la sua assenza o la sua carenza di igiene, come le malattie causate dall’acqua inquinata. Il 18% della popolazione mondiale non ha accesso all’acqua potabile e il 40% non può contare su adeguati impianti igienici. Le Nazioni Unite invitano gli Stati a dedicare la giornata alla sensibilizzazione su questo argomento, in particolare per evitare gli sprechi, e a promuovere attività concrete perché chi oggi non può accedere all’acqua dolce e potabile – almeno un miliardo di persone – possa essere messo nella condizione di farlo. La "Giornata Mondiale dell’acqua" è stata voluta dalle Nazioni Unite, ed è celebrata in tutto il mondo dal 1992. I cambiamenti climatici e le economie a forte tasso di sviluppo industriale hanno indotto nel 2014 l’Onu a facilitare lo sviluppo di politiche per aprire la strada all‘uso sostenibile delle acque in un’auspicabile economia verde. È sempre più chiaro, infatti, che “l’oro blu” non è un bene infinito e che bisogna ripensare il modello economico mondiale che fino a oggi si basato solo su profitti e consumi.

GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO

Ogni 20 giugno si ricordano i venti milioni di persone del mondo che ancora oggi vivono senza una patria e senza una casa, in fuga da guerre, siccità e devastazione. Solo il 52% di loro può contare sui programmi di assistenza internazionale, l’altra metà è costretta invece a sopravvivere in condizioni estreme. Le gravi violazioni dei diritti umani, accompagnate dal fatto che in molti Stati non vengono difesi i cittadini, costituiscono la causa principale di fuga di molti rifugiati. Questa ricorrenza è stata istituita dalle Nazioni Unite nel 2001 e viene celebrata il 20 giugno per commemorare l’approvazione, nel 1951, della “Convenzione sui profughi” da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Ogni anno l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati seleziona un tema comune per gli eventi celebrativi in tutto il mondo.

GIORNATA MONDIALE PER LA PACE

Questa ricorrenza è celebrata ogni 1° gennaio dalla Chiesa cattolica, con lo scopo di dedicare il giorno di Capodanno alla riflessione e alla preghiera per la pace nel mondo. Istituita da papa Paolo VI a partire dal 1968, la giornata è l'occasione per il pontefice di inviare ai capi delle nazioni un invito a riflettere sul tema della pace. Ogni messaggio ha un proprio tema e un titolo specifico, e i papi che fino a ora hanno celebrato la giornata sono stati: Paolo IV, Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco.

GIORNATA MONDIALE PER LA LOTTA CONTRO L'AIDS

L’idea di questa giornata è nata nel 1988 dal Summit mondiale dei ministri della sanità e poi adottata da governi, organizzazioni e associazioni di tutto il mondo. Lo scopo è di accrescere la conoscenza dell’epidemia mondiale di Aids e la diffusione del virus Hiv, un’occasione di confronto internazionale e per focalizzare l’attenzione di tutti i Paesi sui risultati raggiunti nella prevenzione e cura della malattia.

GIORNATA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITÀ

La giornata è stata celebrata per la prima volta nel 1992 dall’ONU per favorire la diffusione dei temi legati alla disabilità e sensibilizzare l'opinione pubblica ai concetti di dignità, diritti e benessere delle persone disabili accrescendo la consapevolezza dei benefici che possono derivare dall'integrazione in ogni aspetto della vita sociale. L’attenzione va alle persone disabili che, oltre a dover superare barriere materiali e pratiche, incontrano anche l’ostacolo dell’indifferenza e dell’ignoranza e devono spesso affrontare offese e aggressioni. L’impegno di questa giornata è abbattere le barriere materiali e immateriali, le discriminazioni, la disoccupazione, il pregiudizio.

GIORNATA MONDIALE DELL'ALIMENTAZIONE

La Giornata mondiale dell’alimentazione ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema della fame e della malnutrizione nel mondo e ha come obiettivo principale di incoraggiare le persone ad agire per far fronte a questi problemi. Fu promossa per la prima volta dalla Fao (l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura) nel 1981, nello stesso giorno in cui ne viene celebrata la fondazione, che risale al 1945. Alla Giornata mondiale dell’alimentazione aderiscono oltre 150 Paesi e ogni anno viene messo in risalto un particolare tema sul quale vengono focalizzate le attività. Ogni anno lo scopo è di ricordare che nel mondo ci sono 850 milioni di persone che mangiano troppo poco e che talvolta muoiono di fame: come se le popolazioni di quindici Paesi grandi come l’Italia non riuscissero a sfamarsi. Nel mondo ci sarebbe cibo per tutti, ma c’è chi ne ha troppo, chi lo spreca, chi ingrassa sino a star male e chi, all’opposto, non ha cibo a sufficienza.

GIORNATA INTERNAZIONALE DEI BAMBINI INNOCENTI VITTIME DI AGGRESSIONI

Si celebra dal 1983, quando durante una sessione speciale dedicata a discutere sulla questione della Palestina, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite si rese conto dell’enorme numero di bambini innocenti palestinesi e libanesi, vittime delle azioni di aggressione di Israele. Lo scopo della celebrazione è di riconoscere il dolore sofferto dai bambini in tutto il mondo, vittime di abusi fisici, psicologici ed emotivi e di sensibilizzare l’opinione pubblica su questo argomento. “In questa solenne occasione, è importante ricordare il sacro/sacrosanto dovere, enunciato nella Dichiarazione delle Nazioni Unite sui Diritti dei Bambini, di assicurare a tutti i bambini, in ogni parte del mondo e senza alcuna distinzione, particolare protezione”. (Secretary-General Javier Perez de Cuellar International Day of Innocent Children Victims of Aggression, 3 June 1983)

GIORNATA MONDIALE DEL RIFIUTO DELLA MISERIA

Fu celebrata per la prima volta il 17 ottobre 1987 a Parigi, quando centomila difensori dei diritti umani di ogni Paese, condizione e origine si riunirono davanti al Museo dell’Uomo nel Trocadero, su iniziativa di padre Joseph Wresinski. La giornata fu riconosciuta ufficialmente dalle Nazioni Unite nel 1992, e da allora è l'occasione di un incontro annuale per tutte le persone che lottano per il rispetto della dignità umana. Il cuore del messaggio della Giornata è racchiuso in queste parole “Dove gli uomini sono condannati a vivere nella miseria, i diritti dell’uomo sono violati. Unirsi per farli rispettare è un dovere sacro”.

Launch
Copy this timeline Login to copy this timeline 3d

Contact us

We'd love to hear from you. Please send questions or feedback to the below email addresses.

Before contacting us, you may wish to visit our FAQs page which has lots of useful info on Tiki-Toki.

We can be contacted by email at: hello@tiki-toki.com.

You can also follow us on twitter at twitter.com/tiki_toki.

If you are having any problems with Tiki-Toki, please contact us as at: help@tiki-toki.com

Close

Edit this timeline

Enter your name and the secret word given to you by the timeline's owner.

3-40 true Name must be at least three characters
3-40 true You need a secret word to edit this timeline

Checking details

Please check details and try again

Go
Close